Erik Frenken è il nuovo direttore creativo di Zoe Karssen

Exclusief: Erik Frenken is nieuwe creatief directeur van Zoe Karssen

Il curriculum del designer Erik Frenken non è succinto. Ha la sua casa di moda Frenken, ha ricevuto il Mode Stipendium nel 2019, è stato al timone di Avelon, ha disegnato per Blue Blood, Alberta Ferretti e Viktor&Rolf per citarne alcuni. Recentemente, il suo curriculum ha un'aggiunta in più: Frenken rivela in esclusiva a FashionUnited che è il nuovo direttore creativo di Zoe Karssen. Parliamo con lui della mossa, della sua missione con il marchio e della combinazione con la sua propria casa di moda.

Frenken è in Zoe Karssen da quasi due mesi quando FashionUnited gli ha parlato per telefono. La sua influenza può essere vista per la prima volta nel drop ora disponibile presso il marchio. "Sono stato contattato per diventare direttore creativo. Abbiamo avuto alcune conversazioni e poi ho detto di sì", sottolinea. "Ho sempre avuto rispetto e apprezzamento per ogni marchio olandese che sviluppa e sa come mettere giù qualcosa. Quindi sono sempre stato attratto dal look and feel".

Ma perché la scelta di essere a capo di due marchi allo stesso tempo? "Ho sempre fatto lavori freelance accanto al mio marchio, sia che si trattasse di Avelon all'epoca o ora con Frenken. Per il mio sviluppo personale, l'arricchimento creativo, l'arricchimento della rete, in realtà per tutti i motivi per cui è bene non finire in un tunnel", spiega Frenken. "Tuttavia, il mio lavoro da freelance era spesso sotto il radar con un contratto che non si può comunicare. Ora, per la prima volta, c'è di mezzo un po' di stampa". Quando gli è stato chiesto il lavoro, è arrivato un briefing. Zoe Karssen doveva concentrarsi su creatività, sostenibilità, qualità e innovazione. "Quando ho visto il briefing, ho capito perché me l'hanno chiesto. Mi sembrava giusto, così ho detto di sì".

Exclusief: Erik Frenken is nieuwe creatief directeur van Zoe Karssen

Direttore creativo di due marchi: Erik Frenken guida Zoe Karssen e Frenken

Zoe Karssen ha già avuto un rilancio lo scorso settembre senza Frenken, quindi non è intenzione di cambiare improvvisamente rotta, dice la designer. "Non sono entrato con: tutto diventa nero e in tre mesi vedrai i primi risultati. Nell'intervista, Frenken indica che il briefing che ha ricevuto, e la comunicazione alla stampa al rilancio di settembre, possono essere interpretati in diversi modi. "Adulto, fresco, divertente, innovativo, sostenibilità femminile - tutte cose importanti. Per me, l'essenza e le cose che sono riconoscibili in Zoe Karssen sono la grafica e la creatività. Lo prendo come punto di partenza". Chi ricorda la vecchia Zoe Karssen può pensare immediatamente alla famosa stampa di pipistrelli, ma anche ad altre magliette con slogan e stampe all-over. "Voglio aggiungere un alto livello di creatività alla grafica", spiega Frenken. "Mi piace sempre molto lavorare con un processo. Ti viene in mente un tema e all'interno di questo tema fai delle ricerche, provi delle cose e scopri delle coincidenze. Passo dopo passo, si sviluppa il punto di partenza della stagione e si fanno degli strati in esso. Quindi con la grafica lavoreremo in modo molto tematico, ma con una sorta di bordo, di freddezza, ma anche di divertimento". Il designer dice che il suo lavoro precedente era più serio, ma che trova anche molto interessante giocare con un margine di divertimento. "Questo può essere nel colore, nell'uso dei materiali, ma anche nello stile". In definitiva, la collezione di Zoe Karssen dovrebbe essere un "guardaroba completo", sottolinea. "Dallo chic allo street e dal maglione all'abito da cocktail".

Frenken ha un'immagine chiara del suo lavoro da Zoe Karssen, ma come la sua nuova posizione va di pari passo con il lavoro per la propria casa di moda. "Non è molto complicato, è una questione di gestione", dice con calma. Lo stilista dice che grazie al Fashion Stipend che ha ricevuto nel 2019, è stato in grado di fare dei cambiamenti nella sua casa di moda che hanno liberato spazio. È passato da quattro collezioni a due all'anno e ha ridimensionato il numero di showroom con cui lavorava. Poiché ha poi cambiato marcia nel 2019 e il 90 per cento della casa di moda Frenken si svolge in Portogallo (tutto tranne il design e il marketing), gli è stato dato il 70 per cento di tempo in più. Nello spazio creato, l'incarico per Zoe Karssen è appena caduto, ma ha ancora tempo per "guardare, pensare, ricalibrare e godersi il processo". Sia con Frenken che con Zoe Karssen, si assicura anche di avere meno lavoro possibile. "Organizzo la collezione e mi occupo della qualità, garantisco la creatività e definisco le linee. Posso concentrarmi esclusivamente sulla comunicazione, sulla creatività dell'immagine e sul marchio e il suo posizionamento. L'ho messo giù molto chiaramente e il resto segue".

Exclusief: Erik Frenken is nieuwe creatief directeur van Zoe Karssen

Exclusief: Erik Frenken is nieuwe creatief directeur van Zoe Karssen

Alla domanda sulla visione che ha per Zoe Karssen, Frenken è molto chiaro. "Il mio compito è quello di presentare Zoe Karssen nel modo che è stato discusso dalla direzione. All'interno di queste cornici ho intenzione di metterlo giù nel miglior modo possibile". La conversazione si sposta sul metodo di lavoro di Frenken e poi la passione del designer si irradia quasi attraverso il telefono. "Mi concentro sul processo e sulla creatività. Se sei solo orientato all'obiettivo, in realtà togli la scintilla. Bisogna fare in modo che all'interno di un processo si lavori con amore e attenzione e che ci sia spazio per gli errori, l'esperimento, e poi se si è sulla strada giusta si ottiene una sorta di scintillio, e questo è ciò che voglio portare". È una conoscenza che Frenken ha scoperto attraverso tutti i suoi anni di esperienza. "La vera magia avviene quando si è rilassati. Se tutto quello che fai è dire: 'Deve funzionare', allora non funzionerà. Poi si dimentica il relax e lo splendore. Non si può creare la scintilla, deve nascere. Ma si può creare un ambiente per far nascere la scintilla. Secondo Frenken, la differenza tra un marchio veramente buono e un marchio che cerca di presentarsi bene sta nel nucleo. "Il nucleo deve essere giusto e deve venire dall'amore e dalla passione. Se tutto è fatto con amore, passione e attenzione, si crea un vero seguito. Quando questo è giusto, il marketing può fare il botto, le vendite possono fare il botto, tutto sarà anche flessibile e avrà anche successo".

Alla fine della conversazione, non si può fare a meno di concludere che Frenken sprizza energia e passione, lasciando il sottoscritto con un'altra affermazione degna di una piastrella: "La qualità e l'amore parlano da soli, allora non hai più bisogno del marketing".

Immagine: Zoe Karssen di Paul Bellaart, immagine principale: Frank de Graaf

Exclusief: Erik Frenken is nieuwe creatief directeur van Zoe Karssen